Atti di polizia idraulica

auterizzazioni manifestazioni ciclismo canali argini polizia idraulica

  Cosa sono?

Sono provvedimenti di assenso rilasciati dal Consorzio, a titolo oneroso o non oneroso, per permettere opere o iniziative che in qualche modo interferiscono con la rete consortile e le relative pertinenze:

Concessioni di polizia idraulica

Atto di assenso rilasciato a titolo oneroso per attività comportanti un lungo periodo di occupazione delle aree appartenenti al demanio o al patrimonio consortile; la durata non può essere superiore a 19 anni ed è rinnovabile.

Autorizzazioni di polizia idraulica

Atto di assenso rilasciato, a titolo oneroso o non oneroso, per lavorazioni, atti o fatti che interessano la rete consortile e normalmente inferiori all’anno.

Nulla osta idraulici

Atto rilasciato per attività eseguite in fascia di rispetto ma non di proprietà demaniale o consortile o non in servitù di acquedotto (es. proprietà del richiedente).

Pareri di compatibilità idraulica

Valutazione di ordine tecnico che l’Autorità Idraulica esprime su una proposta progettuale di intervento che interessa un’area appartenete al demaniale o al patrimonio consortile. Il parere non dà alcun titolo ad eseguire opere.

 

Vedi Regolamento di gestione della Polizia idraulica

Attraverso il loro rilascio, il Consorzio:
Fornisce, quando necessario, precise prescrizioni riguardo le attività e/o gli interventi da realizzare.
Stabilisce la quota di oneri, canoni e eventuali depositi cauzionali da versare.

  Per quali attività si richiedono?

Variazione o alterazione di canali, argini, opere idrauliche
Costruzione di ponti, passerelle, sovrappassi, sottopassi, chiaviche, botti, sifoni, travate, acquedotti, metanodotti, elettrodotti, oleodotti, gasdotti, reti di telecomunicazioni, infrastrutture a rete, rampe, carreggiate o sentieri in prossimità degli argini, tombini e coperture
Utilizzo di alzaie e banchine come percorsi fruitivi o promiscui, nell’ambito di manifestazioni o transito, anche con veicoli
Posa di ringhiere, parapetti, recinzioni lungo gli argini dei canali
Coltivazione di terreni consortili o demaniali
Immissione di acque di scarico nei canali della rete

  Quando e come si richiedono?

Concessioni, autorizzazioni, nulla osta idraulici e pareri di compatibilità vanno richiesti direttamente al Consorzio con un anticipo di 60 giorni rispetto all’inizio dell’attività. Per presentare domanda, occorre compilare l’apposito modulo da inviare digitalmente a mezzo pec all’indirizzo etvilloresi@pec.it oppure a mezzo e-mail all’indirizzo info@etvilloresi.it. Esaminata la documentazione e a seguito di eventuale sopralluogo, il Consorzio rilascerà eventuale provvedimento motivato.

Vai al Regolamento di gestione della polizia idraulica e relativi allegati >